<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>

Il trading online di opzioni binarie è una bufala?

Su alcuni siti si legge, sempre meno spesso in verità, che il trading online di opzioni binarie è una bufala.

Ma è davvero così? Davvero il trading online di operazioni digitali è una grande truffa orchestrata da una mente raffinatissima? E allora tutti coloro che dicono di guadagnare con le opzioni binarie fanno parte di questo grande complotto?

Viviamo nell'era di internet e pensare alle fregature è la prima cosa che un utente fa. Purtroppo tutti, prima o dopo, abbiamo preso una fregatura online, quindi siamo sempre in allerta con le novità. Ma le opzioni binarie non sono una bufala, questo è poco ma sicuro.

Perché possiamo affermare questo con certezza? Semplice, perché le opzioni binarie sono un sistema di trading online semplice, affidabile, redditizio ma soprattutto perché questo sistema ha avuto l'imprimatur ufficiale da parte di tutte le principali autorità di vigilanza europea.

La CONSOB, fin dal 2012, ha emesso ufficialmente una nota in cui si inquadravano le opzioni binarie all'interno della normativa degli strumenti finanziari regolamentati dalla normativa MIFID. A partire da quel momento, tutti i migliori broker di opzioni binarie sono stati ufficialmente regolamentati e autorizzati dalla CONSOB.

Questo significa che la CONSOB vigila, in maniera particolarmente severa, sui comportamenti del broker, garantendo così all'utente che il suo denaro sia sempre al sicuro. Questo significa che le opzioni binarie non sono una fregatura, sono un modo per investire sui mercati finanziari.

In particolare stiamo parlando di un mercato ad alto rischio ed alto rendimento: questo significa che è possibile perdere i propri soldi. Quando questo succede non è per una truffa del broker ma perché si sono sbagliati i propri calcoli sul trend di mercato. Succede, nessuno strumento garantisce di guadagnare sempre e comune, persino i titoli di stato possono dare brutte sorprese se lo Stato che li ha emessi fallisce o si trova in difficoltà finanziarie.

Qualche esempio? Pensiamo ai possessori di titoli di Stato greci che hanno dovuto accettare (più o meno volontariamente) un taglio sostanzioso dei crediti vantati nei confronti del disastrato e sprecone stato ellenico. Ancora peggio è andata agli sventurati investitori italiani che ebbero la pessima idea di acquistare bond argentini (su consiglio delle banche, ma questo è un altro discorso) e persero i risparmi di una vita.
Insomma, quando si parla di finanza esistono sempre dei rischi. Persino l'investimento più sicuro in assoluto può risultare rischioso quando si verificano eventi imprevisti, i cosiddetti "cigni neri".

Il rendimento di uno strumento finanziario è strettamente correlato al suo livello di rischio. Le opzioni binarie pagano molto in termini di rendimento ma questo succede perché sono più rischiose di altri strumenti.

In economia, come diceva uno dei più grandi economisti della storia, non esistono pasti gratis. Ebbene, le opzioni binarie non le possiamo vedere come un modo facile per fare soldi ma semplicemente come un investimento ad alto rendimento e alto rischio.

Tutti possono fare trading di opzioni binarie? Dal punto di vista tecnico le opzioni binarie sono molto più semplici di qualunque altro investimento esistente.

Tuttavia è importante notare che è molto facile inserire un ordine e gestire il trading ma è comunque necessaria l'abilità di prevedere, in maniera anche parecchio approssimativa, l'andamento del mercato.

Se non si tiene presente questo punto, fondamentale, si rischia davvero di perdere tutto e poi ritrovarsi a pensare (e magari scrivere su internet) che le opzioni binarie sono tutte una fregatura.



Spread Trading: Guadagnare nei mercati con una strategia non direzionale!

Un'ottima strategia per chi non vuole o non può seguire i mercati in un'ottica solo direzionale, si proprio cosi, in effetti con lo spread trading non devi affatto preoccuparti se il mercato sale o scende ma devi solamente attendere il segnale giusto ed entrare in posizione con due ordini di pari importo e contrari, uno buy e uno sell.

La strategia è fortemente consigliata a chi può seguire i mercati solo per qualche ora al giorno, giusto il tempo di controllare i livelli raggiunti dai mercati interessati.

Lo spread trading lo puoi fare sia sul forex che su altri strumenti finanziari come ad esempio gli indici: il dax e il ftsemib.

Btp Italia: Nuova emissione in arrivo

Il MEF ha comunicato l’emissione del BTP Italia, indicizzato all’inflazione italiana (Indice Foi, al netto dei tabacchi) con godimento 23 aprile 2014 e scadenza 23 aprile 2020.

E' in arrivo tra qualche giorno la nuova emissione di Btp Italia sesta trance, i titoli saranno destinati alla clientela retail attraverso la negoziazione degli stessi sul Mot, il mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana con advisor dell'operazione Banca Imi e Unicredit dal giorno 14 al giorno 17 aprile 2014, salvo chiusura anticipata.

Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito è pari all'1,65%. Il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà fissato al termine del periodo di raccolta degli ordini e non potrà essere inferiore al tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito.

La data di regolamento di tutti gli ordini di acquisto è unica e coincide con quella di godimento. Il numero indice dell’inflazione calcolato alla data di godimento e regolamento del titolo è 107,22667. Il codice ISIN del titolo è IT0005012783.

© Valuta.cc di G.Orion - P.Iva P.Iva 05285991211 Joomla 1.7 templates.